Al Convegno ANGAISA distribuzione e produzione guardano al futuro

Sì è tenuto giovedì 30 novembre il 19° Convegno nazionale ANGAISA, “IT’S Made in Italy”. Innovazione e qualità, futuro e storia dell’idrotermosanitario fabbricato e distribuito in Italia dal 1930 al 2030”, che ha visto la presenza record di circa 600 congressisti, fra distributori, produttori e operatori del settore. Il Convegno ha preso in esame la storia e gli scenari evolutivi della casa e della famiglia italiane, con un focus particolare dedicato all’ambiente bagno e a tutti i suoi principali elementi: arredobagno, impiantistica, climatizzazione, pavimenti e rivestimenti. Gli approfondimenti e le analisi che hanno caratterizzato il Convegno hanno messo in evidenza alcuni aspetti di particolare rilievo.
1. Il fatturato della distribuzione ITS è da tre anni in crescita. Nel 2018 si tornerà a valori correnti sui livelli pre-crisi (2007)
2. Cosa ancora più importante, i dati mostrano che la crescita non è solo di fatturato ma anche di margini
3. La crescita è trainata dalle imprese medie, che mettono assieme:
• Know how tecnologico
• Attenta azione sull’organizzazione e sui costi (aumento della produttività)
• Flessibilità e personalizzazione del servizio
• Capacità di crescere nella catena territoriale del valore, nell’ambito dei mercati di riferimento
4. Le piccole imprese continuano a soffrire e stentano a trovare la strada di una ripresa che si mostra selettiva
5. Il settore idrotermosanitario ha una lunga storia tecnologica alle spalle, che ha per obiettivo l’igiene, la salute e il comfort abitativo, una storia che la ricerca racconta dagli anni ’30 alle previsioni del 2030; è la storia dell’acqua calda, del riscaldamento, dell’aria, è la storia della pavimentazione e dei rivestimenti dei luoghi in cui si abita e lavora; è una storia che oggi richiede all’offerta di confrontarsi con la digitalizzazione, l’integrazione, l’interconnessione, la modellazione informatica e con l’evoluzione della struttura della domanda fatta di anziani, famiglie sempre più piccole, di personalizzazione
6. Negli anni 2000 l’ITS registra il passaggio dal “minimalismo” del primo decennio del XXI° secolo alla “personalizzazione” del secondo decennio, mentre il futuro è caratterizzato dai temi della digitalizzazione, della sostenibilità, della integrazione e della interconnessione che spingono l’ITS su nuove frontiere estetiche e tecnologiche. Idrotermosanitario, elettrotecnica e elettronica si integreranno sempre più in una casa sempre più interconnessa, i sistemi di riscaldamento e di condizionamento verranno rivoluzionati nella competizione tra gas e energia elettrica; dove l’energia autoprodotta con fonti rinnovabili dagli edifici sarà potenzialmente accumulabile grazie alle nuove batterie; dove i sensori trasformeranno il bagno in un settore sanitario in grado di tenere sotto controllo la nostra salute.
Gli “Atti” del Convegno verranno realizzati nei prossimi giorni e saranno successivamente inviati a tutti i congressisti e alle aziende associate ANGAISA.
Per informazioni: info@angaisa.it