Come gestire i conflitti personali

I conflitti sono una parte normale e sana del lavoro con altre persone. Eppure molti di noi li evitano a tutti i costi, spesso perché li percepiscono come personali. Per sentirti più a tuo agio nella gestione delle discordie e per raccogliere i benefici di un conflitto produttivo, abbandona l’idea che sia tutto su di te. Se mostri di sentirti a tuo agio nelle discussioni, dimostrerai alla tua squadra che è giusto non essere d’accordo, incoraggiando le persone a sostenere le loro idee. Quando tu e un collega avete opinioni diverse su qualcosa, chiediti: Perché è importante discutere su questa divergenza di opinioni? In che modo aiuterà l’organizzazione o il progetto su cui stiamo lavorando? Quanto più riesci a mantenere il conflitto focalizzato sul business, tanto maggiori sono le possibilità di risolverlo in modo vantaggioso per tutti. Tratto dall’articolo “Why We Should Disagreeing More at Work”, di Amy Gallo (Harvard Business Review). Ricordiamo che grazie all’accordo-quadro ANGAISA/Strategiqs Edizioni – rinnovato nei giorni scorsi – tutte le aziende associate possono abbonarsi alla rivista Harvard Business Review Italia usufruendo di uno sconto del 30%. Per informazioni: convenzioni@angaisa.it