Edilizia, a marzo un rimbalzo superiore alle attese

I nuovi dati del sondaggio congiunturale realizzato da Cresme, attraverso il panel di imprese Cresmelab, evidenzia che, superando anche i volumi di vendita registrati nel 2019, marzo 2021 è andato ben oltre le aspettative di un semplice rimbalzo rispetto ad un marzo 2020 compromesso dal primo lockdown. Rispetto a marzo 2020, la crescita delle vendite è stata, in media, del +79,3%. Si tratta di un rimbalzo superiore alle attese, come testimoniato dall’indicatore sintetico mensile Cresme/CLab, che si colloca ad un livello superiore anche rispetto a marzo 2019 (+7,0%). Tra i rispondenti le indicazioni sono unanimemente positive. L’aumento dei prezzi sta caratterizzando questa fase; un terzo delle imprese ha indicato, rispetto all’anno passato, aumenti persino superiori al +5%. Il portafoglio lavori e le richieste di preventivo alimentano la fiducia per i mesi a seguire; le imprese hanno quindi rivisto ulteriormente al rialzo le previsioni per l’annualità 2021, dal +12% indicato precedentemente al +12,5%, dato che permetterebbe di superare abbondantemente i livelli di mercato pre-crisi pandemica (fonte: Cresme).