L’indagine CNA sull’impatto del superbonus 110%

Il Superbonus 110% per l’efficientamento energetico e gli interventi antisismici delle abitazioni sta generando grandi aspettative e interesse tra i cittadini e le imprese, ma emergono criticità e complessità sulle procedure da rispettare per poter fruire degli incentivi. E’ quanto emerge da una indagine realizzata dal Centro Studi CNA presso oltre 2mila imprese associate della filiera dell’edilizia, i cui risultati sono stati sintetizzati in recente articolo del “Sole24Ore”. Quasi l’80% del campione ritiene che il Superbonus potrà dare nuovo impulso al settore delle costruzioni, mentre il 40% prevede la creazione di nuovi posti di lavoro. Le grandi aspettative delle imprese sono il riflesso dell’interesse dei cittadini. Il 64,2% del campione dichiara di aver registrato un interesse molto alto da parte di potenziali clienti e il 64% afferma che l’attesa per l’operatività della misura ha provocato un deciso rallentamento dei lavori negli ultimi mesi. Tuttavia il 54,4% delle imprese rileva che meno del 10% delle richieste di informazioni si sono trasformate in preventivi per lavori e soltanto il 9,6% delle imprese ha già avviato interventi agevolabili con il Superbonus 110%.