Nupi entra nel mondo BIM

Nupi (Socio Sostenitore ANGAISA) ha comunicato il proprio “ingresso ufficiale” nel mondo BIM, grazie ad investimenti che hanno reso possibile mettere a disposizione degli utenti le librerie BIM dei propri prodotti. Nel mondo dell’impiantistica, la progettazione integrata tramite software tridimensionali è ormai indispensabile, sia per il progettista che per la direzione lavori che, in ultima istanza, per l’installatore. Una metodologia che permetta di gestire, organizzare e monitorare tutte le fasi del progetto, garantendo la possibilità di tenere sotto controllo tanto la tecnologia costruttiva quanto il coordinamento interdisciplinare e il flusso di informazioni è ormai irrinunciabile. L’acronimo BIM sta per “Building Information Modeling”, ovvero modello di informazioni di un edificio, una rappresentazione computabile delle caratteristiche funzionali di un complesso edilizio che nasce dalla necessità di gestire integralmente quello che è il processo edilizio, dall’esecutivo alla costruzione, fino alla gestione lungo l’intero “Life Cycle”. Questo obiettivo si raggiunge ricorrendo a piattaforme di modellazione architettonica, strutturale e impiantistica che possano descrivere e strutturare gli organismi edilizi con rappresentazioni che vanno oltre le tre dimensioni canoniche, ma che contemplano anche le dimensioni dei tempi e dei costi di costruzione dell’opera e la dimensione dei processi di manutenzione per gestire al meglio l’organismo edilizio. A capo di una progettazione BIM efficiente ci deve essere necessariamente un prodotto integralmente BIM compliant. Ogni modello contiene tutti i dettagli di tipo grafico e informativo necessari alla riconoscibilità dei componenti e del produttore, con gli opportuni accorgimenti che automatizzino ogni operazione in un progetto MEP, massimizzandone la fruibilità in tutte le fasi del processo edilizio. I benefici di un progetto basato su prodotti BIM vanno ben oltre la semplice rappresentazione realistica del tridimensionale, partendo dall’estrazione dinamica e controllata del dato aggiornato, fino all’implementazione di tutte le possibili connessioni logiche, analitiche e strutturali nell’ottica di un sistema di condivisione “cloud”. Un approccio BIM, impostato ovviamente su sistemi totalmente BIM compliant, dà la possibilità di approfondire l’argomento e di sviluppare una moltitudine di post-progetti, e soluzioni in tempi rapidi e a costi incomparabili. Un modello BIMmade consente di verificare soluzioni impiantistiche in termini di progettazione integrata, sia dal lato calcolo sia dal lato computo, decretandone automaticamente risultati info-grafici, di calcolo e progetto.