Pubblicato il decreto-legge antifrode

Nella Gazzetta Ufficiale n. 269 dell’11 novembre scorso, è stato pubblicato il decreto legge n. 157/2021, recante “Misure urgenti per il contrasto alle frodi nel settore delle agevolazioni fiscali ed economiche”, in vigore dal 12.11.21. Le nuove misure sono state adottate per arginare il fenomeno della cessione di crediti inesistenti, “soprattutto riferiti a interventi edilizi non effettuati”, come sottolineato da Ernesto Maria Ruffini, Direttore dell’Agenzia delle Entrate. Viene introdotto l’obbligo del visto di conformità di un soggetto abilitato (che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione d’imposta) e dell’asseverazione tecnica di congruità dei prezzi (secondo i prezzari già in uso o i valori massimi che verranno stabiliti dal Ministero della transizione ecologica) anche per tutti i bonus edilizi diversi dal 110%. Il visto si rende necessario anche per utilizzare il Superbonus 110% in detrazione. Di conseguenza non sarà più possibile cedere il credito o ottenere lo sconto in fattura per i bonus edilizi diversi dal 110% senza l’attestazione di regolarità documentale da parte di un professionista abilitato o Caf, precedentemente obbligatoria solamente in caso di cessione/sconto legati al Superbonus, ovvero di trasmissione del modello 730 tramite Caf o professionista.