Rapporto CRESME, edilizia in crescita fino al 2021

Nei giorni scorsi il CRESME ha presentato il nuovo rapporto congiunturale sul settore delle costruzioni. I nuovi dati testimoniano il consolidamento del trend positivo relativo agli investimenti nel rinnovo del patrimonio immobiliare esistente (previsioni: +3% nel 2019, +1,8 nel 2020 e +1,7% nel 2021), con una brusca e in parte inattesa accelerazione anche per quanto riguarda gli investimenti in nuove costruzioni: +3,1% nel 2019, +3,7% nel 2020 e +2,6% nel 2021. Secondo il CRESME a trainare sono soprattutto le opere pubbliche. Tornano a crescere anche le nuove costruzioni residenziali (+3,8% nel 2019, +2,5% nel 2020) e non residenziali (+3% nel 2019, +2% nel 2020). Complessivamente le previsioni CRESME ipotizzano una crescita complessiva del 3% per quanto riguarda gli investimenti totali (nuove costruzioni e rinnovo) nel 2019, e successivamente del 2,4% nel 2020 e del 2% nel 2021.