3 errori da evitare quando si mette in discussione lo status quo

04/13/2017Consulenza e Normative

In collaborazione con Harvard Business Review Italia, pubblichiamo un breve estratto dall’articolo “5 Mistakes Employess Make when Challenging the Status Quo” di Lois Kelly e Carmen Medina.
Avete una grande idea in grado di migliorare l’operatività, ma va contro il modo in cui le cose vengono fatte. Ora la sfida è quella di rompere la burocrazia per vedere implementata la vostra idea. Quando si assume il ruolo del “ribelle al lavoro” ci sono alcune trappole da evitare. Andare da soli: si potrebbe essere tentati di pensare che si possa fare tutto da soli, ma non si può. Smussate il vostro ego e collaborate con gli altri per avanzare la vostra idea. Portare nuove prospettive sarà solo d’aiuto. Essere bocciati sul campo: quando siete pronti a condividere l’idea, mantenete il passo breve – non più di 15 minuti – e lasciate molto tempo per la discussione e le domande. L’engagement è il primo passo per il buy-in. Rinunciare troppo presto: impostate piccoli obiettivi e apprezzate le piccole vittorie lungo la strada. Quando si subisce una battuta d’arresto, riflettere sui vostri progressi positivi vi aiuterà a rimanere in carreggiata.
Ricordiamo che grazie all’accordo-quadro ANGAISA/Strategiqs Edizioni tutte le aziende associate possono abbonarsi alla rivista Harvard Business Review Italia usufruendo di uno sconto del 30%.
Per informazioni: convenzioni@angaisa.it

Condividi

Altri aggiornamenti in "Consulenza e Normative"

F-gas al bando dal 2050

F-gas al bando dal 2050

Con 457 voti favorevoli, 92 contrari e 32 astensioni, il 16 gennaio il Parlamento UE ha approvato il regolamento che ha l’obiettivo di ridurre progressivamente le emissioni di gas fluorurati. Nel testo si prevede l’eliminazione graduale degli f-gas entro il 2050,...

leggi tutto