L’Istat prevede un biennio di crescita sostenuta

09/06/2021Mercato

Continua la serie di segnali positivi sull’andamento dell’economia italiana. Dopo Bankitalia, Ocse e Fmi è il turno dell’Istat, secondo cui la ripresa si sta consolidando e nei prossimi mesi la sua intensità sarà ancora più forte. Nelle “Prospettive per l’economia italiana nel 2021-2022”, l’Istituto di statistica prevede una crescita del Pil robusta sia nel 2021 (+4,7% contro il +4% stimato nel dicembre scorso) sia nel 2022 (+4,4%). L’aumento sarà spinto soprattutto dagli investimenti (+10,9% e +8,7% rispettivamente nel biennio), poi dalla domanda interna (+4,6 e +4,5 punti percentuali) e quindi dalla spesa delle famiglie (+3,6% e +4,7%). Per quanto riguarda il mercato del lavoro, il suo andamento sarà in linea con quello del Pil, con un’accelerazione nel 2021 (+4,5%) e nel 2022 (+4,1%). Il tasso di disoccupazione è visto in aumento del 9,8% quest’anno e in lieve calo nel 2022 (9,6%). Quanto ai prezzi, infine, l’inflazione è prevista a +1,3% nel 2021 e nel 2022 a +1,1%.

Condividi

Altri aggiornamenti in "Mercato"

Ristrutturate 47mila villette grazie al Pnrr

Sono 46.922 le villette che in Italia hanno potuto attingere ai fondi del Pnrr per interventi di ristrutturazione legati al Superbonus, per un valore complessivo di 6,5 miliardi di euro. Ai quali vanno aggiunti altri 7 miliardi impiegati da 13.833 condomini, per un...

leggi tutto