Nei prossimi tre anni a rischio 11 miliardi di crescita

11/05/2018Mercato

Rischio frenata per la ripresa. Senza interventi di politica economica e fiscale – tra cui la sterilizzazione delle clausole di salvaguardia – nei prossimi tre anni (2018-2020) rischiamo di perdere 11,5 miliardi di euro di crescita del Pil. Il dato emerge dalle simulazioni condotte attraverso l’utilizzo di modelli econometrici da Cer Ricerche per Rete Imprese Italia, in occasione dell’Assemblea annuale. L’esercizio di simulazione traccia per il triennio 2018-2020 un quadro decisamente meno ottimista rispetto a quello contenuto nel Def appena varato, sottolinea Rete Imprese Italia. E per i prossimi tre anni prevede una crescita cumulata del Pil del 3,5%, lo 0,7% – o 11,5 miliardi di euro – in meno delle previsioni governative (+4,2% tra 2018 e 2020), dovuta anche al rallentamento dei consumi nel triennio, soprattutto per l’impatto degli aumenti IVA previsti dalle clausole di salvaguardia.

Condividi

Altri aggiornamenti in "Mercato"

Ristrutturate 47mila villette grazie al Pnrr

Sono 46.922 le villette che in Italia hanno potuto attingere ai fondi del Pnrr per interventi di ristrutturazione legati al Superbonus, per un valore complessivo di 6,5 miliardi di euro. Ai quali vanno aggiunti altri 7 miliardi impiegati da 13.833 condomini, per un...

leggi tutto