Per i consumatori, il prezzo resta un fattore decisivo

07/12/2018Mercato

La ricerca annuale “Marketing Report 2018” curata dalla società Salmat sui consumatori australiani conferma una tendenza globale: la fedeltà a un brand viene progressivamente erosa e sfidata dalla sensibilità verso il prezzo di un prodotto. Per mantenere e riconquistare quella lealtà, i marchi devono dunque focalizzarsi sia sulla qualità sia sul prezzo. Il rapporto evidenzia che un quinto dei consumatori sono leali a uno/due marchi, mentre due su cinque comprano i prodotti di cui hanno bisogno senza badare al brand. La ricerca mostra che resta il prezzo il fattore sempre più decisivo nelle scelte di acquisto: il 65% degli interpellati dice che è contento di provare un nuovo prodotto se è in saldo, o se ricevono uno sconto o dei punti per altri acquisti. Gli altri due fattori più apprezzati dai consumatori, oltre al prezzo, sono la qualità dei prodotti e il tipo di servizio e assistenza al cliente. Seguono in classifica: le buone recensioni trovate online, la possibilità di provare gratis il prodotto, i campioni in regalo e ovviamente gli sconti. La ricerca conclude sottolineando che oggi, in un sistema altamente competitivo, una totale fedeltà al brand è praticamente inimmaginabile. Diventa dunque decisivo convincere il consumatore che sta pagando il prezzo più ragionevole per un prodotto di sicura qualità.

Condividi

Altri aggiornamenti in "Mercato"

Ristrutturate 47mila villette grazie al Pnrr

Sono 46.922 le villette che in Italia hanno potuto attingere ai fondi del Pnrr per interventi di ristrutturazione legati al Superbonus, per un valore complessivo di 6,5 miliardi di euro. Ai quali vanno aggiunti altri 7 miliardi impiegati da 13.833 condomini, per un...

leggi tutto