Vetrine digitali, l’esempio di Homebase e Bathstore

07/16/2021Mercato

Il rivenditore di articoli per la casa Homebase, che possiede anche Bathstore, ha collaborato con Jones Digital per fornire tour virtuali dei suoi negozi di Luton e Burton-on-Trent. I rivenditori per la casa e il giardino hanno 152 negozi e 15 punti vendita autonomi Bathstore, che impiegano oltre 5.600 persone in tutto il Regno Unito e in Irlanda. Ian Penney, direttore dell’unità aziendale per le soluzioni per ambienti di Homebase, ha dichiarato: “Molte persone iniziano i loro progetti cercando ispirazione online e i nostri nuovi tour virtuali a 360° di due dei nostri showroom di cucine e bagni rendono ancora più facile per i clienti vedere come possono trasformare le loro idee in realtà. Le nostre consulenze di progettazione gratuite sono disponibili in negozio o virtualmente, così i clienti possono davvero navigare e pianificare tutto comodamente da casa propria. L’obiettivo è anche quello di rafforzare la fiducia dei consumatori tra coloro che possono avere remore ad effettuare acquisti nel punto vendita”.

Condividi

Altri aggiornamenti in "Mercato"

Ristrutturate 47mila villette grazie al Pnrr

Sono 46.922 le villette che in Italia hanno potuto attingere ai fondi del Pnrr per interventi di ristrutturazione legati al Superbonus, per un valore complessivo di 6,5 miliardi di euro. Ai quali vanno aggiunti altri 7 miliardi impiegati da 13.833 condomini, per un...

leggi tutto